Pur con molte assenze, i giallorossi conducono la partita sin dall’inizio e chiudono sul punteggio di 8-3

Ravenna Pallanuoto – Cabassi Carpi: 8 – 3 (3-1, 4-1, 0-0, 1-1)

Ravenna Pallanuoto: De Santis, Di Stefano, Mazzotti, Monari, Tassi (1), Baroncelli (1), Manieri, Bagnari, Ciccone (3), Tirelli (2), Polezzo (1), Miglio, Gentile. All. Bagnari.

Cabassi Carpi: Dal Pezzo, Franchini F, Moretti, Balestra, Dondi, Cortelloni, Sammarini (1), Franchini L, Gavioli, Sacchetti, Ascari D. (2), Setti, Ascari L. All. Gavioli

Ravenna, 12 maggio. Con mister Pirazzini costretto alla tribuna da una squalifica e diverse assenze in campo, la formazione giallorossa guidata nell’occasione da Cesare Bagnari, ha offerto un’ottima prova di squadra, soprattutto in fase difensiva ed ha portato a casa la vittoria con il risultato che non è mai stato in discussione.

La partita è subito nelle mani dei ravennati che mette in difficoltà gli avversari con un pressing molto alto e va a segno per volte con Ciccone, abile a finalizzare due azioni di contropiede e quindi con una rovesciata quasi “da centroboa”.

Gli ospiti faticano in attacco, grazie anche all’ottima prova dell’estremo difensore Ruggero De Santis, e vanno a segno proprio sul finire del quarto in superiorità numerica in una delle rarissime disattenzioni difensive giallorosse.

Primo quarto con i padroni di casa avanti 2-1 con un tiro dai 5 metri ed una rete in superiorità numerica, mentre i giallorossi vanno a Segno con Polezzo al termine di una bella azione di contropiede.

Nel secondo periodo, dopo il gol su rigore degli ospiti, i ragazzi di Bagnari allungano in maniera decisiva e vanno al cambio di campo sul punteggio di 7-2 con le reti di tirelli (doppietta per lui) e di Baroncelli, tutti in superiorità numerica, e di Tassi che realizza di potenza da posizione di centro boa. Da segnalare, in chiusura di periodo, il rigore parato da De Santis che spegne ogni tentativo di rimonta degli ospiti.

Il commento di Cesare Bagnari: “Nonostante la classifica dei nostri ospiti, la partita di oggi nascondeva molte insidie. Noi non eravamo al completo e la mancanza di Pirazzini in panchina poteva essere un problema, specie con una squadra così giovane. Invece i ragazzi sono entrati in acqua molto concentrati e hanno condotto una partita molto attenta, soprattutto nei primi due quarti. Poi abbiamo avuto un calo di tensione, soprattutto in attacco, in parte giustificato dal punteggio, ma la partita non è mai stata in discussione.”

Nella seconda parte di gara, i padroni di casa continuano a tenere alto il ritmo ma non finalizzano le molte occasioni che riescono a creare e riescono ad andare a segno solo nell’ultimo quarto con Polezzo che insacca dal palo in superiorità numerica. L’ultimo gol degli ospiti, messo a segno a tempo quasi scaduto dopo l’ennesimo errore in contropiede dei ravennati, fissa il punteggio sul 8-3 finale.

Ancora Bagnari: “Dopo alcune partite concluse male, soprattutto nelle ultime fasi di gara, avevamo bisogno di un risultato positivo ed arrivato anche in maniera convincente. Molto bene la fase difensiva e gli aggiustamenti in corsa che i ragazzi hanno saputo mettere in pratica, soprattutto in inferiorità numerica (1 su 7 per gli avversari, ndr). Dobbiamo imparare a mantenere l’intensità fino alla fine, senza commettere quegli errori di concentrazione che non ci hanno consentito di dare al risultato finale un margine ancora più ampio.”

Ora i ravennati, grazie al turno di riposo, avranno due settimane per preparare l’incontro casalingo con la Rari Nantes Verona, recupero della partita di andata rimandata a causa delle precipitazioni nevose dell’inverno appena trascorso. Fischio di inizio sabato 26 marzo alla Gambi alle ore 18.30.

Nella foto: il rigore parato da De Santis

Share