I giallorossi subiscono per 3 tempi e rimontano in maniera incredibile nell’ultimo periodo

Penta Modena – Ravenna Pallanuoto: 6 – 6 (3-0, 0-0, 2-1, 1-5)

Ravenna Pallanuoto: Guernaccini, Valentini, Mazzotti, Merlo, Tassi, Baroncelli (1), Allegri, Biagetti, Ciccone (4), Tirelli, Morosi, Melandri, Gentile. All. Cukic.

Modena, 26 gennaio. All’esordio in campionato, con un nuovo tecnico in panchina e la squadra profondamente rinnovata, la trasferta di Modena sembrava decisamente al di fuori della portata dei giovani ravennatied in effetti, almeno per i primi tre tempi, la partita è stata molto difficile.

La formazione ravennate, quest’anno composta esclusivamente da ragazzi provenienti dal vivaio (Vladimir Cukic, assistito in panchina da Marco Tassi, ha portato Dario Merlo, classe 2005, Carlo Biagetti e Matteo Melandri, classe 2003 e Nicolò Guernaccini, classe 2002), ha accusato molta tensione ad inizio gara e, pur non sfigurando, non è riuscita a concretizzare le occasioni e si è trovata subito sotto per 3-0.

Già dal secondo periodo però la difesa giallorossa, nota molto positiva, metteva in difficoltà i più esperti padroni di casa ed il secondo periodo si chiudeva a reti inviolate, con i ravennati ancora incapaci di andare a segno.

Mister Cukic: “Temevamo questa partita perché giocare in trasferta di una squadra esperta la prima di campionato, con i nostri giovani poteva essere un problema ma abbiamo provato comunque a venire a Modena senza timori. Nonostante la partenza stentata, siamo riusciti a non perdere la concentrazione e questa è la nota più positiva.”

Il terzo quarto è ancora appannaggio dei padroni di casa che vanno a segno due volte ma finalmente i ravennati si sbloccano e vanno a segno con Ciccone in superiorità numerica e si entra così nell’ultimo periodo sul punteggio di 5-1.

Ed è proprio nel quarto periodo che i ragazzi di Cukic realizzano il loro capolavoro.

Finalmente la superiorità numerica comincia a funzionare e Ciccone va di nuovo a segno con l’uomo in più, poi Tassi porta il punteggio sul 5-3 con un bel gol dal centro. Dopo la rete dei padroni di casa, terza rete di Ciccone in superiorità numerica e quindi Baroncelli a segno in contropiede portano il risultato sul 6-5 a meno di un minuto dalla fine. Dopo una buona difesa sull’attacco avversario, i giallorossi riescono a segnare con Ciccone a 3 secondi dalla fine e chiudono la partita con un pareggio che vale oro.

Ancora coach Cikic: “Siamo una squadra giovane e lo sappiamo così come sappiamo che affronteremo squadre più forti della nostra. Quello che più mi è piaciuto della partita di oggi è stato il nostro atteggiamento in acqua. Avevamo preparato la partita in maniera molto precisa e siamo riusciti a mantenere alta l’attenzione anche quando siamo andati sotto nel punteggio. Il gioco c’era e prima o poi ero ceto che sarebbero arrivati anche i gol. Complimenti a tutti i ragazzi perché non hanno mollato su un campo storicamente ostico per la nostra squadra. Ora torniamo al lavoro con un po’ di fiducia in più, anche se già sabato prossimo avremo Parma, un avversario molto temibile.”

Sabato 2 febbraio i giallorossi attendono la visita della Pol. Coop. Parma, formazione fra le favorite per la promozione in serie B e sarà un nuovo esame per i giovani ravennati. Fischio di inizio alla Gambi di Ravenna alle ore 18.30.

Giornata negativa invece per la formazione Under 15, guidata da Cukic e Matteo Casadio, che è stata sconfitta dai pari età della Rari Nantes Bologna con il netto punteggio di 12-2.

 

Nella foto: Luca Ciccone, 4 gol per lui nella trasferta di Modena.

 

Share