Con il pareggio fra WP Verona e Parma, giallorossi ad un solo punto dal primato

Team Euganeo – Ravenna Pallanuoto: 9 – 20 (2-6, 2-4, 4-3, 1-7)

Team Euganeo: Tridelio, Guerra (1), Crivellano (2), Ferro (2), Marchetto (1), De Santi, Gobbi, Bello, Da Molin, Puato (3), Angeloni.

Ravenna Pallanuoto: Guernaccini, Longo, Mazzotti (2), Monari, Catalano (7), Maestri (1), Allegri, Bagnari (5), Ciccone (4), Tirelli, Polezzo (1), Manieri, Gentile. All. Pirazzini.

La trasferta non era proibitiva contro il Team Euganeo, fanalino di coda del campionato, ed i ragazzi di mister Pirazzini sono tornati da Padova con i 3 punti, anche se, fra il secondo ed il terzo periodo, hanno accusato un passaggio a vuoto che ha permesso ai padroni di casa di riavvicinarsi nel punteggio.

Pur in vasca da 25 metri, il divario fra le due squadre è apparso subito evidente e già nel primo quarto di gioco i ravennati sono avanti per 6-2, andando a segno dal centro (Catalano e Polezzo) in superiorità numerica (Bagnari e ancora Catalano) ed in contropiede (2 volte Bagnari).

La difesa non è così sicura come in altre occasioni e concede due reti nel primo quarto ed altrettante nel secondo, ma l’attacco riesce a tenere a distanza gli avversari che non riescono a contenere Catalano al centro (altri due gol per lui). I giallorossi vanno a segno anche con Ciccone in superiorità numerica e di nuovo Bagnari in contropiede.

Coach Pirazzini: “Sapevamo che la partita di oggi nascondeva qualche insidia: la vasca da 25 m in trasferta non è mai facile da affrontare. Abbiamo concretizzato molto in attacco ma siamo stati poco attenti in difesa. Il calo di concentrazione fra secondo e terzo quarto, anche se la partita non era in discussione, deve essere evitato, soprattutto in vista del trittico di partite che ci aspettano già da sabato prossimo.”

Nel terzo periodo, complice la disattenzione ravennate, i padroni di casa si rifanno sotto e chiudono la frazione sul punteggio di 8-12 (a segno capitan Mazzotti e altre due reti di Catalano) ma nell’ultimo periodo Pirazzini scuote i suoi che chiudono con un parziale perentorio (7-1, Mazzotti, Maestri, Catalano, Bagnari e 3 volte Ciccone) dando al risultato proporzione forse anche eccessive.

Ancora Pirazzini: “Ora arriva la fase decisiva della stagione (i giallorossi affronteranno, nell’ordine, Reggiana in trasferta, Parma in casa e Waterpolo Verona, capoclassifica, di nuovo in trasferta, ndr) con tre partite che saranno decisive. Noi dovremo affrontarle nel migliore dei modi con la giusta concentrazione e preparazione che dovrà essere messa a punto in queste settimane. Nel girone di andata non abbiamo affrontato questo trittico terribile con avremmo dovuto (una vittoria e due sconfitte per i giallorossi) ed ora abbiamo l’occasione di riscattarci.

Il DS Cesare Bagnari: “Essere così in alto in classifica a questo punto della stagione è una bella sorpresa ed ora dobbiamo giocarci tutte le nostre carte. Dobbiamo lavorare bene in queste ultime settimane per arrivare alla fine del campionato senza rimpianti, cercando di vincere contro tutti gli avversari. Poi, alla fine, guarderemo la classifica e, se qualcuno sarà stato più bravo di noi, gli faremo i complimenti, ma noi dovremo avere lottato con tutte le nostre forze fino alla fine del campionato.”

Nella foto: l’inossidabile capitan Mazzotti (2 gol per lui)

Share