Formazioni rimaneggiate da entrambe le parti. La spuntano i giallorossi nell’ultimo periodo
US Persicetana – Ravenna Pallanuoto: 5 – 7 (2-3, 1-0, 0-1, 2-3)
US Persicetana: Franco, Lorenzoni, Canali, Pizzi (1), Caianca M, Massari, Mattioli (3), Caianca L (1), Visone, Bergonzoni. All. Salomoni.
Ravenna Pallanuoto: De Santis, Biagetti, Mazzotti (1), Valentini, Tassi (4), Allegri, Ciccone (1), Tirelli, Polezzo (1), Manieri, Gentile. All. Pirazzini

Nell’ultima giornata di una stagione lunghissima (per alcuni non ancora finita, dal momento che sono ancora da disputare i play off promozione), Ravenna era chiamata ad affrontare in trasferta la formazione di San Giovanni in Persiceto, guidata da William Salomoni, il tecnico che per 7 anni è stato sulla panchina giallorossa.
Molte erano le indisponibilità da entrambe le parti per problemi vari di lavoro e infortuni, ma la partita non rivestiva particolare interesse ai fini della classifica per nessuna delle due formazioni.
L’incontro si svolge in sostanziale equilibrio con le squadre che si scambiano reti nel primo tempo, il più prolifico. Dopo il vantaggio dei padroni di casa, i giallorossi vanno a segno con Tassi, ex di turno, che va a segno da posizione di centro boa poi ci pensa Polezzo a riportare in vantaggio i ravennati finalizzando un contropiede dopo aver rubato palla agli avversari.
I padroni di casa trovano il pareggio ma è ancora Tassi, sempre dal centro, a riportare in avanti i suoi sul punteggio di 3-2.
Nel secondo periodo le rispettive difese prendono il sopravvento e l’unico gol del quarto è messo a segno dei padroni di casa che si riportano in parità. Da segnalare, ad un secondo dal termine del periodo, il rigore parato dall’estremo difensore giallorosso De Santis.
Pirazzini: “E’ stata una classica partita di fine stagione disputata fra due squadre che non avevano nulla da chiedere alla classifica. Alla fine l’abbiamo spuntata noi che abbiamo avuto un po’ più di voglia di vincere nell’ultimo periodo di gioco. Da segnalare le buone prestazioni dei giovani Biagetti (classe 2003) e Valentini (classe 2000), oltre alla splendida partita giocata da Aaron Tassi che lo scorso anno militava proprio nelle fila della Persicetana.”
Dopo il cambio di campo, l’incontro resta in equilibrio con Ciccone che mette a segno in contropiede l’unica rete del terzo periodo. I padroni di casa ritrovano il pareggio all’inizio del quarto periodo poi i giallorossi mettono assegno il break decisivo con una doppietta di Tassi, che completa il suo poker di giornata, e il gol di Mazzotti che va a segno con un gran tiro dalla distanza.
La rete della Persicetana in chiusura di incontro fissa il punteggio sul 7-5 finale.
Mister Pirazzini traccia un primo brevissimo bilancio della stagione appena conclusa: “Chiudiamo la stagione a 29 punti. Abbiamo vinto tutte le partite che erano alla nostra portata, a parte la trasferta di Carpi, e fatto qualcosa in più in qualche occasione, come il pareggio strappato in trasferta sul campo della prima in classifica poi promossa in serie B. La stagione è stata lunghissima e non facile da interpretare. Ora bisognerà capire con la società quali sono le intenzioni per la prossimo anno.”
I verdetti del campionato vedono la Reggiana Nuoto promossa in serie B direttamente e la formazione di Parma impegnata nei play-off per la promozione. Retrocessione diretta invece per il Bentegodi Verona e per il Cabassi Carpi.
Nella foto: Aaron Tassi, 4 reti per l’ex di turno

Share