Pallanuoto, serie C: un buon Ravenna sconfitto di misura a Vicenza

I giallorossi recuperano dopo un avvio difficile ma vengono puniti da un gol a 20 secondi dalla fine

Libertas Vicenza – Ravenna Pallanuoto: 7 – 6 (3-1, 0-0, 2-3, 2-2)

Ravenna Pallanuoto: Guernaccini, Veloce, Mazzotti, Merlo, Giulianini, Baroncelli (4), Allegri, Papale, Filatov, Biagetti, Riggio (2), Melandri, Benini. All. Cukic.

Libertas Vicenza: Mazzeo, Calcara (1), Campana, Frazza, Scotti Galletta (5), Meneghini, Polo, Balbo, Marotta (1), Simioni (1), Duchini, Pendin, Cristofoli. All. Dal Bosco

 

Al via il campionato di serie C e Ravenna Pallanuoto, che affronta il torneo da ripescata e con una formazione ancora più ringiovanita, la partita d’esordio è stata sul difficile campo di Vicenza, squadra che già nella scorsa stagione ha ottenuto ottimi risultati e mira anche quest’anno ai piani alti della classifica.

Per i giallorossi, sempre guidati dall’ottimo Vladimir Cukic, con le partenze di Ciccone e Gentile ed il ritiro di Tirelli, sono entrati nell’orbita della prima squadra tutti ragazzi del settore giovanile, oltre a Federico Riggio, romano classe 1994, a Ravenna per motivi di lavoro.

I ravennati entrano in acqua un contratti e il primo quarto si chiude con i padroni di casa avanti per 3-1 grazie a due reti in superiorità numerica e ad un tiro da fuori dell’esperto Scotti Galletta (alla saranno 5 le sue segnature) mentre i giallorossi vanno a segno con Baroncelli, che va in gol sfruttando l’espulsione temporanea di Balbo.

Nel secondo quarto, squadre molto attente in difesa e reti inviolate.

Dopo il cambio di campo, una ingenuità dei ravennati regala un tiro di rigore ai padroni di casa che si portano sul 4-1, ma poi i giallorossi reagiscono e si portano sul 4-4 grazie alla seconda rete i Baroncelli (tiro di rigore) e alla doppietta di Riggio. Il terzo periodo si chiude però con i vicentini ancora avanti grazie all’ennesimo gol di Scotti Galletta.

La partita si decide nel quarto periodo: le due squadre si scambiano reti a seguito di espulsioni e di tiri di rigore (le nuove regole favoriscono molto gli attaccanti e le difese stanno ancora adeguandosi) fino a 20 secondi dalla fine, quando, a seguito di un time out avversario, i giallorossi non riescono a difendere sul tiro vincente di Simioni che chiude la gara sul 7-6 per i suoi colori.

Mister Cukic: “I ragazzi erano un po’ tesi per questo incontro. Per diversi di loro si trattava dell’esordio in categoria ed esordire in trasferta su un campo difficile come questo crea inevitabilmente problemi. Dopo il primo quarto, abbiamo preso le misure ad avversari ed anche al modo di arbitrare dettato dalle nuove regole e siamo tornati in partita. Peccato perché alla fine stavamo meglio noi fisicamente e ci è mancata quella attenzione che consente di portare a casa il risultato in partite così tirate equilibrate. Comunque, sono soddisfatto della prova dei ragazzi e soprattutto della reazione che abbiamo avuto sul 4-1 per gli avversari. Avremmo potuto anche farci travolgere e invece siamo rimasti in partita e abbiamo avuto la gara in mano per lunghi tratti, tanto che potevamo anche fare risultato pieno. Anche queste sconfitte fanno parte del nostro percorso di crescita. Dobbiamo ripartire da quanto abbiamo fatto di buono ed acquisire un po’ più di fiducia, perché il lavoro si vede ed i risultati arriveranno.”

Sabato prossimo, 25 gennaio, il primo impegno casalingo sarà contro il Penta Modena dell’ex Selmi, squadra formata da giocatori di grande esperienza e reduce da una brutta sconfitta casalinga all’esordio contro la Rari Nantes Bologna. Fischio di inizio alla piscina Gambi alle ore 18.00.

Positiva invece la domenica per la formazione Under 20 (che compone (la prima squadra per 10 tredicesimi) che, dopo un avvio difficile dovuto anche alla pesante trasferta di sabato con rientro a notte fonda, ha superato in rimonta i pari età della US Persicetana con il punteggio di 7-5. Unica nota negativa i cartellini rossi, dispensati forse con troppa leggerezza dal direttore di gara al tecnico Cukic, al dirigente Matteo Casadio ed al giocatore Igor Filatov, in una partita sicuramente molto equilibrata ma corretta e non particolarmente accesa.

Nella foto: Dario Baroncelli: i suoi gol non sono bastati ad evitare la sconfitta.

 

Classifica:

 

Pol. Coop. Parma                          3 punti

Mestrina Nuoto                             3 punti

Libertas Vicenza                            3 punti

Rari Nantes Bologna                    3 punti

Fondazione Bentegodi Verona  3 punti

Padovanuoto                                  3 punti

Penta Modena                                0 punti

US Persicetana                              0 punti

Ravenna Pallanuoto                     0 punti

Sportivamente Belluno                0 punti

Ondablu Formigine                      0 punti

Rari Nantes Verona                      0 punti

Share