Troppo forte la capolista. I giallorossi sbagliano anche due rigori

Pol Coop Parma – Ravenna Pallanuoto 16-2 (3-1, 3-0, 7-0, 3-1).

Pol Coop Parma: Nalin, Bassani (5), Granelli (1), Steardo (3), Tosi (1), Leporati, Zilioli (2), Caligaris (1), Vignali (1), Barbieri, Cavassa, Ghisotti, Cavalli (2).

Ravenna Pallanuoto: Guernaccini, Valentini, Mazzotti, Merlo, Giulianini, Baroncelli (2), Allegri, Papale, Filatov, Biagetti, Riggio, Melandri, Appolloni.

La terza giornata del campionato di Serie C vedeva affrontarsi alla piscina Negri di Parma le formazioni della Pol. Coop padrone di casa e Ravenna Pallanuoto. La formazione parmense, da diversi anni nella zona alta della classifica, è la principale favorita per la promozione in Serie B ed è in testa al campionato a punteggio pieno.

Nonostante il notevole divario fra le due formazioni a livello di organico (i ducali possono contare su una rosa molto ampia, formata da giocatori dotati di grande esperienza e grandi doti fisiche e tecniche mentre i ravennati sono in pieno sviluppo con una formazione giovanissima che sta comunque crescendo rapidamente agli ordini di mister Cukic), nel primo tempo i ravennati ben disposti in campo da Lorenzo Dradi in sostituzione di Cukic per la seconda ed ultima giornata di squalifica, riescono a tenere il campo segnando con Baroncelli su rigore e sbagliandone anche un altro sempre con Baroncelli, errore che, sul capovolgimento di fronte, vede un contropiede ben gestito dalla squadra di casa che riesce ad andare in gol con Bassani, chiudendo così il primo quarto sul risultato di 3-1.

Nel secondo parziale però i padroni di casa prendono il largo, grazie anche al secondo errore su tiro di rigore dei giallorossi (questa volta a sbagliare è il capitano Giorgio Allegri), mentre Parma non sbaglia un tiro andando così al cambio campo sul risultato di 6-1.

Dradi: “La squadra fino al secondo tempo ha retto abbastanza bene il ritmo molto alto imposto da Parma per poi cedere di schianto nel terzo tempo. Abbiamo sbagliato molto sia individualmente che come squadra. E’ vero che siamo giovani e molti ragazzi sono alla prima esperienza in questa categoria ma errori come quelli che abbiamo visto oggi, soprattutto in superiorità numerica, per una cattiva gestione del tempo a disposizione o per passaggi clamorosamente non si devono verificare più”.

Nel terzo tempo infatti i giovani ravennati non riescono a reggere il ritmo forsennato imposto dai ducali che riuscivano a partire in contropiede quasi ad ogni azione, anche a causa dei molti errori commessi dagli ospiti.

Da segnalare nel quarto tempo un bel gol di Baroncelli su rigore, battuto sopra la testa del portiere, che però mitiga assai poco il punteggio finale, un pesantissimo 16-2.

Ancora Dradi: “Non era certo a Parma che dovevamo trovare i punti salvezza, ma avremmo potuto essere più attenti e precisi. Queste sono lezioni che devono aiutarci a crescere, già da sabato prossimo in casa contro Mestre”.

Anche il prossimo appuntamento non sarà facile per Ravenna Pallanuoto che Sabato 8 Febbraio alle ore 18,00 affronterà presso la piscina Gambi di Ravenna Mestrina Nuoto, squadra retrocessa dal campionato di Serie B.

Notizie migliori dai campionati giovanili: domenica 2 Febbraio si è giocata anche la quarta giornata del campionato regionale Under 20 a Reggio Emilia contro la Reggiana, incontro che ha visto Ravenna prevalere in trasferta per 8-10. Inoltre la formazione Aquagol Under 11 a Carpi dove i piccoli guidati da mister Mazzotti sono stati molto bravi a farsi valere nel concentramento di categoria.

Nella foto Nicolò Guernaccini, l’ottimo portiere giallorosso ha potuto ben poco contro un Parma scatenato

Classifica del campionato di serie C:
Pol. Coop Parma 9
Fondazione Bentegodi Verona 9
Mestrina Nuoto 6
Rn Bologna 6
Padovanuoto 3
US Persicetana 3
Ondablu Formigine 3
Ravenna Pallanuoto 1
Pentathlon Modena 1
Sportivamente Belluno 0

Share